Iscriviti ora alla nostra Veggie Newsletter
e scarica subito 5 gustosissime ricette
Vegan by Uno Cookbook!

Veggie life for Veggie people!

Scienze e Studi

  • Pinterest
  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter

Pregiudizi sulle diete vegetariane nelle facoltà di medicina - Dott. Mario Berveglieri



Che tipo d'insegnamenti in tema di nutrizione vengono impartiti nei corsi di laurea in medicina? Per quale motivo le diete vegetali non vengono per nulla contemplate in questi corsi?
 
Il Dott. Mario Berveglieri: “Ho due figli che sono cresciuti in modo tradizionale fino a che io non ho acquisito alcune conoscenze che mi hanno cambiato il modo di affrontare l'alimentazione. Non bisogna credere però che il fatto che io abbia cambiato il modo di vedere l'alimentazione abbia avuto un conseguente immediato riflesso su i miei figli. Ognuno a casa nostra ha fatto le proprie valutazioni, non c'è stata nessuna imposizione.
 
Posso dire semplicemente che non conoscevo tante cose, si possono avere delle motivazioni di tipo etico, di tipo ambientale e di tipo nutrizionale. Per quanto riguarda le motivazioni di tipo etico, le devo dire che io ho avuto, se ci ripenso, tantissime informazioni in questo senso, non le elenco, ma è stato solo a un certo momento che le ho unite insieme e che ho fatto il collegamento. Informazioni ambientali non ne avevo mai avute e quindi non ero in grado di prendere delle decisioni su questo aspetto. 
 
Per quanto riguarda poi le conoscenze di tipo nutrizionale, c'è una situazione, almeno per me, paradossale. Io fatto medicina e devo dire che non ho fatto nessun esame di nutrizione e se ricordo e ripenso al mio libro di patologia speciale medica, penso all'elenco di ogni patologia, quindi la definizione, l'anatomia patologica, la diagnosi, la diagnosi differenziale, la terapia. Ecco, in questi libri mancava sempre la terapia nutrizionale, cioè la nutrizione è come se non fosse presente. 
 
Poi comunque io, in ogni caso, ho sempre avuto una passione per la nutrizione, forse anche in virtu della specializzazione in pediatria che volenti o nolenti ti porta in questa direzione. Però l'ho fatto quasi sempre in modo personale, artigianale ed è sorprendente che abbia fatto l'intera specializzazione in Scienza dell'alimentazione senza mai aver avuto un'ora sulle diete vegetariane e vegane che semplicemente non sono state considerate per pregiudizio, perché sono diete considerate inadeguate. E quindi io sono arrivato alla fine del mio percorso quasi da solo, quasi aprendo una finestra dopo l'altra. Quando finalmente ho messo insieme tutte le cose e ho preso la decisione, finalmente ho visto chiaro e ho preso la decisione di non mangiare più animali. Questo ha permesso naturalmente, a me e anche alla mia famiglia, di accedere a tutta una serie d'informazioni e poi ognuno indipendentemente ha ritenuto di fare questa stessa scelta in tempi successivi ma senza forzature, come dovrebbe essere in ogni caso”.
 
Video realizzato dalla web-tv Veggie Channel.
 
Regia: Massimo Leopardi
Editing: Julia Ovchinnikova
 
Questo video fa parte del progetto “Bambini vegani meravigliosi” di Veggie Channel e Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana – SSNV.

Vota
  • Pinterest
  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
Galleria foto
Bambini vegani meravigliosi








Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere un'ottima esperienza su questa pagina. Cliccando OK ci confermi che sei d'accordo.
OK      Approfondisci