Veggie life for Veggie people

Scopriamo come usare la cannella in modo salutare per beneficiare delle sue proprietà e renderla a servizio del nostro benessere

La cannella non è solo ciò che rende goloso lo strudel, ma è una spezia utile per il nostro benessere. Oggi scopriamo come usarla sì, ma in modo salutare al fine di beneficiare al meglio delle sue virtù.

Che si tratti di una spezia molto antica forse è noto, conosciuta ed usata soprattutto a scopo terapeutico nel lontano oriente già nel 2700 a.C. Se ne parlava nella Bibbia e la usavano anche gli antichi Greci e i Romani.

Probabilmente sapete anche che fa bene perché tutte le spezie hanno molte proprietà benefiche. Forse, però, non conoscete nello specifico le proprietà della cannella e come usarla in modo salutare e non solo per preparare lo strudel.

Con l’approfondimento di oggi, il mio invito è quello di riscoprire l’uso di questa spezia che spesso compriamo per una ricetta in particolare, per fare quella torta di mele quando ci viene a trovare qualcuno, ma che poi rimane lì in dispensa. Possiamo usarla davvero in molti modi diversi e tutti a servizio del nostro benessere, sfruttando un ingrediente che oltre che fare bene è pure buono, e che, anzi, regala dolcezza, profuma di casa, di allegria, di calore e di coccole.

Cannella, quali proprietà?

La cannella è una spezia ricca di minerali e vitamine in particolare contiene ferro, magnesio, calcio, potassio, zinco, selenio, rame, fosforo e manganese, vitamine quali A, E, K, C e del gruppo B.

Scopriamo insieme le principali proprietà della cannella.

  • È ipoglicemizzante. Studi hanno confermato questa caratteristica della cannella ed hanno dimostrato che mezzo cucchiaino di questa spezia ogni giorno terrebbe a bada non solo il diabete, ma anche colesterolo cattivo e trigliceridi.
  • È riscaldante. Aumenta la temperatura interna, favorisce la sudorazione e con essa l’eliminazione delle tossine.
  • È antiossidante. La cannella contrasta l’invecchiamento grazie alla presenza numerosa di polifenoli in quantità maggiore rispetto alle altre spezie.
  • È antibatterica. È nota la sua azione nell’inibire il proliferare di funghi come la candida o batteri come l’helicobacter pylori.
  • È digestiva. La cannella placa i dolori addominali, facilita lo svuotamento gastrico, limita l’accumulo dei gas.
  • Migliora le prestazioni cognitive. Studi recenti evidenziano la capacità della cannella di migliorare l’efficienza dei neuroni, favorendo attenzione, memoria ed apprendimento.

Per beneficiare delle proprietà della cannella è bene abituarsi ad usarla spesso, un pochino anche ogni giorno. Ricordo che è bene non superare la dose di circa 3-4 gr di cannella al giorno che corrispondono a mezzo cucchiaino o a un cucchiaino scarso, perché potrebbe arrecare danni al fegato. Non consumare in gravidanza.

Cannella, quale acquistare?

Quando acquistiamo la cannella, è bene fare attenzione alla sua provenienza. La cannella di qualità è la cannella di Ceylon, originaria dello Sri Lanka, maggiormente benefica soprattutto per uso terapeutico. Da evitare la cannella cassia, cannella cinese, di solito meno costosa, maggiormente ricca di cumarina, quella sostanza contenuta nella cannella che può danneggiare fegato e reni.

La cannella può essere acquistata:

  • In stecche, adatta soprattutto per fare gli infusi. Il sapore è intenso ed aromatico, è più concentrata di principi benefici.
  • Macinata in polvere, ovviamente bio, da aggiungere alle nostre ricette, ma è possibile usarla anche aggiunta alle bevande.

La scelta migliore è acquistarla in stecche e poi ridurla in polvere con una grattugia oppure con un tritatutto. In questo modo sarà maggiormente integra di nutrienti. Ricordate che la cannella in polvere conserva inalterate le sue caratteristiche per 6 mesi, mentre la stecca si conserva bene in un barattolo di vetro per circa un anno.

Cannella, come usarla in modo salutare in cucina?

La cannella è una spezia molto versatile, che trova ampio impiego sia nelle preparazioni dolci quanto in quelle salate. Comunemente viene aggiunta all’impasto delle torte di mele, aggiunta alle mele dello strudel oppure usata per la frolla di biscotti speziati come per il pan di zenzero.

Il mio suggerimento per usarla in modo salutare è usarla esclusivamente a crudo, in questo modo potremmo godere dei suoi benefici, del suo dolce aroma e del suo meraviglioso profumo.

La cannella in cucina in modo salutare può essere usata per:

  1. Sostituire lo zucchero a velo. La cannella può essere spolverata sopra torte alla frutta o al cioccolato, ma anche sopra i biscotti. Daremo profumo e dolcezza alle nostre ricette rendendole così benefiche. La cannella aiuterà a tenere sotto controllo la glicemia e favorirà la digestione.
  2. Per arricchire la colazione. Usate la cannella macinata spolverata sopra il vostro porridge, sopra la crema Budwig, mescolata nello yogurt vegetale. Aggiungetela al frullato, se vi piace, mescolatela nella spremuta di arancia! Avrete energia, buon umore e lucidità mentale.
  3. Per condire piatti salati. Se amate il contrasto dolce salato, la cannella non può mancare nei primi piatti. Provate, ad esempio, ad usarla sopra una vellutata di carote insieme alla curcuma e al pepe, per condire un piatto di gnocchi di patate o di zucca come faceva mia nonna, secondo un’antica ricetta veneta. Oppure, provate il risotto iraniano o egiziano condito con zafferano, chiodi di garofano, alloro e cannella.
  4. Per dolcificare una bevanda. La cannella è uno dei migliori dolcificanti naturali e se il gusto piace, è bene abituarsi ad usarla per dolcificare una bevanda vegetale, il caffè, la cioccolata calda.
cannella come usarla
yogurt, cannella, mirtilli, colazione

Come usare la cannella in modo salutare per il nostro benessere?

La cannella può essere facilmente usata per contrastare alcuni disagi, in modo particolare se usata in tisana. Una bevanda, infatti, realizzata facendo bollire almeno 5 minuti un pezzetto di cannella in stecca, può regalate numerosi benefici. Scopriamo insieme quali e come usarla al meglio.

  1. Per digerire: provate a fine pasto una tisana alla cannella a cui avrete aggiunto anche dello zenzero fresco. Stimola l’irrorazione sanguigna della muscolatura liscia per cui allevia i gonfiori, il senso di pesantezza e i crampi del tratto digerente. Ideale dopo i pranzi e cene di festa anche perché sembra sia in grado di contrastare l’accumulo di grasso addominale!
  2. Per riscaldarsi: consumate una tisana alla cannella al momento del bisogno, anche più volte durante la giornata. L’irrorazione sanguigna stimolata dall’assunzione della cannella ha un effetto riscaldante immediato.
  3. Per contrastare il raffreddore: una bevanda calda a base di cannella, e volendo anche altre spezie come zenzero e chiodi di garofano, agisce positivamente contro i disturbi da raffreddamento. Regala sollievo, facilita l’espulsione delle tossine tramite il sudore, rinforza il sistema immunitario.
  4. Per favorire le prestazioni sessuali: un cucchiaino aggiunto a una bevanda o la classica infusione stimolerebbe la produzione di feromoni, ovvero di effluvi corporali, con immediato effetto afrodisiaco. La cannella favorisce l’irrorazione sanguigna degli organi genitali migliorando la prestazione sessuale. Il consumo di cannella aiuta anche a bilanciare gli ormoni favorendo la fertilità.

Consigliamo anche: Mele al forno ripiene di crema pasticcera alla cannella

Biscotti vegani alla cannella ed uvetta

Edito da

Psicologa food coach, esperta di alimentazione ed igiene naturale, di tecniche di rilassamento e mindfulness, vegan food blogger, segue attraverso consulenze online le persone nel cambio di alimentazione e di stile di vita. Conduttrice radio/tv, attrice ed autrice di libri per bambini e ragazzi. Suo il blog www.isabellavendrame.com in cui trovare articoli e ricette. Segue da diversi anni un'alimentazione vegetale e senza glutine, genuina e naturale, uno stile di vita che le ha regalato salute, sorriso e benessere.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO