Veggie life for Veggie people
 

Cioccolato fondente, come sceglierlo?

Approfondiamo le caratteristiche che deve avere il cioccolato fondente per capire come scegliere un prodotto di qualità

Il cioccolato è un alimento che in casa non manca mai, per questo è bene capire come scegliere un cioccolato fondente di qualità.

Indipendentemente dall’arrivo delle festività pasquali che lo vedono protagonista, il cioccolato è un prodotto che acquistiamo abitualmente per soddisfare le nostre golosità, ma anche da usare come ingrediente per torte e dolci al cucchiaio.

Non possiamo sottovalutare questo acquisto. Imparare a scegliere nel modo giusto quello che acquistiamo è il primo passo per tutelare la salute nostra e della nostra famiglia.

Parlando di cioccolato, però, è bene chiarire che il riferimento è esclusivamente a quello fondente, solo in questo caso abbiamo a che fare con dei prodotti realmente a base di cioccolato.

Se fondente e di qualità, il cioccolato può davvero essere un alimento benefico per la salute poiché ricco di antiossidanti, protettivo del sistema cardiovascolare, fornisce magnesio e ferro in buone quantità, fa bene al cervello e regala il buon umore.

Probabilmente aver scelto un’alimentazione vegana ci ha già allontanati da quelle tavolette di cioccolato al latte dove tutto c’è tranne che il cioccolato, presente davvero in quantità minime. Ma qualora, invece, si sia ancora abituati a prevendere i latticini, ecco, prevedete un immediato passaggio al cioccolato fondente.

Cioccolato fondente, quali caratteristiche deve avere?

Scegliere il cioccolato fondente non è garanzia di un acquisto di qualità. Capiamo insieme quali caratteristiche deve avere il cioccolato fondente per considerarlo tale.

Troviamo tutto scritto in etichetta. Lì troviamo ingredienti e provenienza. Abituiamoci a consultarla.

In generale sull’etichetta del cioccolato fondente dovremmo trovare questi ingredienti e cioè cacao, pasta di cacao, burro di cacao e zucchero.

Per definizione il cioccolato fondente deve contenere una percentuale minima di cacao del 43% e una quantità minima di burro di cacao del 28%. La sostanza secca e cioè la pasta di cacao può variare dalla percentuale del 55 % in su. Il cioccolato, invece, viene definito extra fondente quando la percentuale di pasta di cacao è superiore al 75%.

Un cioccolato fondente di qualità e pertanto salutare deve avere queste caratteristiche:

  • Avere una percentuale di cacao almeno del 70 %.
  • Deve contenere solo tre ingredienti e cioè pasta di cacao, burro di cacao e zucchero possibilmente grezzo di canna o di zucchero da fiori di palma da cocco.
  • Gli ingredienti devono essere biologici.

Nel cioccolato fondente che scegliamo non devono essere presenti grassi aggiunti o più fonti di zucchero.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Veggie Channel (@veggiechannel)

Molte tavolette di cioccolato fondente, anche biologico ed anche costoso, hanno spesso in etichetta la scritta lecitina di soia o di girasole. Si tratta di un emulsionante usato per le sue proprietà leganti, per conferire una gradevole consistenza del cioccolato. Si tratta di un ingrediente non indispensabile ed, anzi, la sua presenza ci rimanda ad un prodotto non dannoso, ma di qualità inferiore, poiché lavorare il cioccolato in modo naturale richiede tempi maggiori e maggiori costi di produzione.

Non è necessaria la presenza dello zucchero raffinato e nemmeno della vaniglia, spessa aggiunta per migliorare l’aroma del cioccolato.

Ricercate quindi il cioccolato nella sua semplicità e nella sua essenza, facendo attenzione anche alla provenienza degli ingredienti, se si tratta, ad esempio, di ingredienti fair trade di commercio equo e solidale.

Impariamo a degustarlo e a cogliere le differenza tra un cioccolato con un cacao di diversa provenienza, oppure con una percentuale più alta di pasta di cacao.

Se ci piace consumarlo insieme alle nocciole, uniamole a parte, come anche mandorle o noci, in modo da unire un alimento non tostato ed integro di nutrienti.

Ricordiamo, in generale, che meno zucchero significa più grassi, più zucchero significa meno grassi e quindi meno calorie. Si tratta comunque di grassi buoni e limitare il consumo di zucchero è un’altra buona abitudine di benessere.

cioccolato fondente
cioccolato fondente

Se desideriamo acquistare un cioccolato fondente di massima qualità e decisamente benefico per la nostra salute è necessario orientarsi all’acquisto di cioccolato crudo, più costoso certo, ma garanzia di un alimento integrale e vivo.

Ricette con il cioccolato, vegane e senza glutine

Su Veggie Channel è possibile trovare un archivio di ricette da consultare qualora ne abbiate bisogno in ogni momento. Segnalo alcune ricette a base di cioccolato, vegane e senza glutine, che potete facilmente replicare, realizzare in occasione delle feste pasquali o come idea per usare il cioccolato delle uova di Pasqua.

Se dovete improvvisare un dolce in caso di ospiti, provate questi deliziosi dolcetti veloci al cioccolato senza cottura, facili e molto appetitosi oppure le palline di datteri e cioccolato.

Se vi piace consumare il cioccolato anche a colazione, non potete non provare i muffin al cioccolato e semi di chia, semplicemente deliziosi ed energetici!

Per un dessert potete scegliere le crostatine vegane ai lamponi con ganache al cioccolato oppure una mousse di cioccolato all’acqua faba sicuramente una idea originale.

Consigliamo anche: Cioccolato, storia e proprietà

Fave di cacao crude: proprietà e come mangiarle

Ghiaccioli al cioccolato e mandorle

Edito da

Psicologa food coach, esperta di alimentazione ed igiene naturale, di tecniche di rilassamento e mindfulness, vegan food blogger, segue attraverso consulenze online le persone nel cambio di alimentazione e di stile di vita. Conduttrice radio/tv, attrice ed autrice di libri per bambini e ragazzi. Suo il blog www.isabellavendrame.com in cui trovare articoli e ricette. Segue da diversi anni un'alimentazione vegetale e senza glutine, genuina e naturale, uno stile di vita che le ha regalato salute, sorriso e benessere.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO