Veggie life for Veggie people
 

Come si puliscono i carciofi?

Alcuni suggerimenti su come pulire e come conservare i carciofi

I carciofi sono nel pieno della stagione, grossi e teneri, non devono mancare dalle nostre tavole. Come si puliscono i carciofi e come si conservano? Ecco oggi alcuni suggerimenti per rendere facile e sicuro il loro consumo.

Non c’è ortaggio più italiano e più dal sapore di casa del carciofo. Protagonista di tante ricette da nord a sud del nostro paese, possiamo vantare il primato mondiale della loro produzione. Dal carciofo spinoso sardo a quello ligure, dal violetto toscano al precoce di Chioggia, dal carciofo romanesco a quello bianco di Pertosa.

I carciofi, infatti, vanno distinti per varietà e cioè con o senza spine, per colore verde o violetto e per la stagione di raccolta.

Sono un alimento estremamente benefico per la nostra salute, preziosa fonte di ferro e potassio, di antiossidanti, di fibre come l’inulina fondamentale per la salute del nostro intestino. I carciofi, ormai è noto, favoriscono la depurazione del fegato e del sangue, stimolano l’eliminazione delle scorie, la diuresi e la digestione.

Possiamo acquistarli dal fruttivendolo già puliti, ma l’ideale è comprare questi meravigliosi fiori per poterli preparare al momento così da beneficiare al meglio dei loro nutrienti.

La presenza, però, del gambo duro, delle foglie e delle spine grosse, sono alle volte un freno per il loro acquisto. Scopriamo oggi insieme come si puliscono i carciofi e come si conservano affinché il loro consumo sia facile per tutti.

Come si puliscono i carciofi?

In questo periodo dell’anno sui banchi del mercato possiamo trovare sia i carciofi spinosi invernali che quelli non spinosi primaverili. Il procedimento di pulizia è lo stesso in entrambi i casi.

Come prima cosa, quando acquistiamo i carciofi, facciamo attenzione siano freschi e sodi, che le punte siano ben chiuse, il gambo lungo e turgido e le foglie brillanti.

La pulizia richiederebbe l’uso dei guanti per evitare di ritrovarsi le mani nere e sentire il profumo del carciofo addosso anche il giorno dopo, ma è sufficiente strofinarsi le mani con del limone. Come prima cosa va eliminata la punta, tagliando via circa 2-3 cm poiché è la parte più dura. Poi si procede a sfogliare il carciofo partendo dalle foglie esterne più dure.

carciofi
Come si puliscono i carciofi?

Una volta raggiunto il cuore tenero, tagliate il gambo, ma eliminate solo la parte finale dura e fibrosa. Rimuovete eventuali spine e ripulite la parte esterna con il coltello o un pelapatate.

Tagliate a metà il carciofo dal cuore al gambo ed eliminate la barba interna con un coltellino o un cucchiaino.

Ora i carciofi possono essere usati. Se non li preparerete al momento ricordate di immergerli in una tazza con acqua e limone affinché non anneriscono.

Come si conservano i carciofi?

Dopo averli acquistati, i carciofi possono essere messi in vaso come fossero della rose, in questo modo potrete farne un centro tavola e mantenerli freschi per alcuni giorni. Se in casa fa caldo, meglio riporli in frigorifero in un sacchetto di carta e lì tenerli fino a 5-6 giorni massimo.

Una volta puliti, se non consumati subito, vanno immersi in una tazza con acqua e limone. In questo ultimo caso cercate di consumarli nel giro di 24 ore perché comunque tendono ad annerire e deperire.

I carciofi possono essere tranquillamente congelati sia da crudi che dopo una breve cottura di 10 minuti circa al vapore o per ebollizione dopo averli fatti raffreddare.

Consigliamo anche: Insalata depurativa invernale ai carciofi

Spadellata di riso rosso con cavolo nero, carciofi e curcuma

Edito da

Psicologa food coach, esperta di alimentazione ed igiene naturale, di tecniche di rilassamento e mindfulness, vegan food blogger, segue attraverso consulenze online le persone nel cambio di alimentazione e di stile di vita. Conduttrice radio/tv, attrice ed autrice di libri per bambini e ragazzi. Suo il blog www.isabellavendrame.com in cui trovare articoli e ricette. Segue da diversi anni un'alimentazione vegetale e senza glutine, genuina e naturale, uno stile di vita che le ha regalato salute, sorriso e benessere.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO