Veggie life for Veggie people

Buddha Bowl, piatto unico completo dalle infinite varianti ad opera dello chef Paolo Baratella

La miglior ricetta per un piatto unico e completo a mio avviso è la “Ciotola della salute” o più comunemente conosciuta in inglese come “Buddha Bowl” perché appunto una ciotola rotonda come la pancia di Buddha colma però di cibo bilanciato e ingredienti naturali. È un piatto unico macrobiotico, non una semplice insalata, ma un vero momento di benessere e cura di sé.

Le Buddha Bowl sono già monoporzione. A differenza degli “insalatoni” all’italiana, in queste preparazioni i componenti chiave sono 5, ovvero cereali integrali, proteine derivanti da legumi, verdure, condimento e semi o noci o germogli. In base alla stagione in cui ci troviamo possiamo preparare infinite varianti.

ADV
corso di ecoprinting

Ingredienti per 1 porzione

Per i ceci:

  • 60g di ceci lessati
  • 1 pizzico di paprika affumicata
  • 1 pizzico di curcuma
  • Q.b timo
  • Q.b olio extra vergine di oliva
  • Sale, pepe e peperoncino q.b

Per il cavolo nero:

  • 80g di cavolo nero crudo
  • 10g succo di limone
  • Q.b olio extra vergine di oliva
  • Sale q.b

Per il farro:

  • 160g di acqua
  • 80g di farro
  • Q.b olio extra vergine di oliva
  • Sale q.b

Per le patate:

ADV
corso di ecoprinting
  • 100g patate dolci lessate (1 patata dovrebbe essere sufficiente)
  • Sale q.b
  • Q.b olio extra vergine di olivo

Per i funghi:

  • 80g di funghi pleurotus grigliati
  • 10g di prezzemolo tritato
  • ½ spicchio di aglio
  • Q. b olio extra vergine di oliva
  • Sale q.b

Per i cetriolini:

80g di cetriolini in salamoia

ADV
corso di ecoprinting

Inoltre:

No 3 pezzetti di cracker di farro

½ avocado

Per il condimento:

  • 40g di maionese vegana
  • 60g latte di soia non dolcificato
  • 100g olio di mais
  • 10g succo di limone
  • Sale q.b
  • ½ spicchio di limone

Preparazione della Buddha Bowl

Per i ceci:

Tenere i ceci in ammollo per 12 ore, risciacquare sotto acqua corrente. Porre i ceci in una casseruola con una quantità di acqua tre volte superiore e cuocere a fuoco medio basso per 2,5 ore.

Mescolare i ceci scolati, in una ciotola con olio, paprika, curcuma, peperoncino, timo, sale, pepe. Riporre in una teglia capiente coperta con carta da forno e cuocere nel forno già caldo a 200° C per 15 minuti.

Per il cavolo nero:

Sfogliare le foglie di cavolo dallo stelo e sciacquare sotto acqua corrente. Arrotolare come un involtino le foglie di cavolo poste una sopra l’altra e procedere con il taglio a chiffonade. Condire con olio, sale, succo di limone, massaggiare leggermente. Mescolare le foglie con i ceci precedentemente cotti.

Per il farro:

Lavare il farro sotto l’acqua corrente, scolare e porre in una casseruola con acqua. Cuocere a fuoco basso e coperto per circa 20 minuti e se necessario aggiungere acqua calda. Condire con olio e sale.

Per le patate:

Lessare la/le patata/e fino a cottura completa. Tagliare la patata in 4 parti per il lato della lunghezza e quindi a metà ciascuna delle parti ottenute. Condire con sale e olio.

Per i funghi:

Condire i funghi interi con prezzemolo, aglio tritato, olio. Grigliare a fuoco medio per 10 minuti.

Buddha Bowl o Bowl della Salute
Ciottola della salute di Paolo Baratella

Per i cetriolini:

Tagliare per lungo i cetriolini messi precedentemente in salamoia (almeno 1 mese prima).

Per l’avocado:

Tagliare a metà l’avocado ed estrarre la polpa dalla buccia. Con uno coltello spelucchino tagliare finemente l’avocado da un’estremità all’altra per poi arrotolare su sé stessi i pezzi a forma di una rosa.

Per il condimento:

Mettere il latte con il sale e il succo di limone in un contenitore stretto e fondo e con l’aiuto di un frullatore ad immersione inglobare aria dall’alto verso il basso. A filo versare l’olio e continuare fino a quando il latte inizierà ad acquisire una consistenza più densa.

Assemblaggio della Buddha Bowl

Disporre al centro del piatto il grano saraceno e cospargere con olio extra vergine di oliva. Disporre ai bordi in maniera circolare alternando i colori i restanti elementi e porre il condimento sul piatto in un piccolo contenitore da poterlo usare a piacimento.

Paolo Baratella

Chef vegano Paolo Baratella vince “Chef Bench 2020”

I segreti dello chef per un piatto vegano vincente

Edito da

Paolo Baratella, giovane Chef vegano, amante della cucina globale nel rispetto di ogni essere vivente, della stagionalità e reperibilità dei prodotti e di coloro che li coltivano. Paolo è Ambasciatore dell’associazione EnoGastronomica Italian Dining Summit e tra i suoi successi si annovera il primo posto al contest internazionale “Chefs Bench” organizzato dalla World Association of Master Chefs.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO