Veggie life for Veggie people
 

Crema pasticcera vegana senza zucchero

La ricetta perfetta per una crema pasticcera vegana e senza zucchero

Preparare una crema pasticcera vegana perfetta richiede alcune attenzioni come quella di essere senza zucchero.

Le ricette proposte dal web sono davvero molte e molte di queste prevedono l’uso di grandi quantità di zucchero, oltre che di soia e panna vegetale. Realizzare una crema pasticcera vegana senza zucchero significa realizzare una crema leggera, light, digeribile, decisamente salutare.

La crema pasticcera vegana che vi propongo oggi è anche naturalmente senza glutine, senza soia e senza panna vegetale (ovviamente senza uova e senza latte). L’assenza di tutti questi ingredienti permette di ottenere una crema delicata, adatta anche a chi ha difficoltà con il glutine o con la soia, povera di grassi.

Nel corso degli anni ho sperimentato tantissimi modi per preparare la crema pasticcera, ho alternato le bevande vegetali, l’uso di farine ed amidi, di zucchero ed altri dolcificanti. La ricetta crema pasticcera vegana senza zucchero è, secondo me, una ricetta davvero perfetta ed infallibile, adatta sia come crema a cucchiaio, sia come ingrediente per farcire crostate e dolci.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Veggie Channel (@veggiechannel)

Crema pasticcera vegana senza zucchero, come si prepara?

Per realizzare una perfetta e sana crema pasticcera vegana senza zucchero, servono principalmente questi ingredienti.

  • Bevanda vegetale. Suggerisco di scegliere una bevanda con un più alto contenuto di grassi, come quella di mandorla o nocciola. Trovo ideale l’uso della bevanda riso mandorla, facilmente reperibile nei negozi bio, poiché contiene una buona parte grassa insieme a un’alta presenza di zuccheri cosa da sfruttare per dare naturale dolcezza. La bevanda deve essere bio, non deve avere zuccheri o addensanti aggiunti, meglio ancora se autoprodotta.
  • Amido. Solitamente si suggerisce l’uso dell’amido di mais, di riso, della farina di riso o della fecola. A mio avviso la fecola di patate non rende bene e l’uso intero di amido o di sola farina di riso, crea nel primo caso una consistenza troppo da budino, nel secondo caso troppo di polentina. La crema pasticcera vegana perfetta è con metà farina di riso (meglio se bianco e fine) e metà amido di riso o mais. La quantità è relativa alla quantità di bevanda più 10. Cioè se uso 250 ml di bevanda, 35 gr sono di amido con farina, se uso 500 ml, 60 gr sono di amido con farina. Io mi regolo così!
  • Dolcificante. Evitiamo l’uso dello zucchero, anche quello di canna integrale. Più calorico, con un maggiore indice glicemico e a mio avviso troppo dolciastro. Suggerisco l’uso dello sciroppo di riso, delicato di sapore, genuino purché biologico e di qualità, leggermente meno glicemico e calorico dello zucchero poiché contenente meno fruttosio e soprattutto glucosio/maltosio. E più nostrano rispetto a sciroppo di agave e di acero! La cosa importante è non eccedere nell’uso, ma abituarci ad un sapore appena dolce, quel tanto che basta per conquistare la gradevolezza del nostro palato. Teniamo conto poi se uniremo alla crema altri ingredienti dolci come dei biscotti, del cioccolato, della frutta.
  • Ingredienti aromi. Suggerisco l’uso della scorza di limone biologico, come facevano le nostre nonne. Se ci piace, possiamo unire della vaniglia, anche se a mio avviso già la scorza di un buon limone è sufficiente a rendere profumata la crema. Per dare un colore leggermente giallo e simile a una tradizionale crema pasticcera è possibile unire mezzo cucchiaino circa di curcuma, quel tanto che basta per colorare senza vincolare il sapore.
crema pasticcera
crema pasticcera vegana senza zucchero

Crema pasticcera vegana, consigli utili

Un consiglio per preparare la crema vegana perfetta è quello di spegnere il fuoco quando la crema non ha ancora raggiunto la consistenza perfetta. Questo perché nella fase di raffreddamento, la crema pasticcera si addenserà ancora un poco.

Per evitare grumi, usate una frusta e setacciate l’amido e la farina di riso.

Per evitare la formazione di quella particolare pellicina sulla superficie, una volta pronta la crema, versata su una coppetta, copritela con una pellicola trasparente.

Crema pasticcera vegana senza zucchero, ricetta

Per due persone:

  • 300 ml di bevanda vegetale riso mandorla
  • 20 gr farina di riso bianco
  • 20 gr amido di mais
  • Un cucchiaio di sciroppo di riso
  • Scorza di mezzo limone bio
  • Mezzo cucchiaino scarso di curcuma

Versate in un pentolino la bevanda vegetale, unite lo sciroppo di riso, la curcuma, la scorza di limone ed accendete il fuoco. Unite le farine con un setaccio, mescolate continuamente per evitare che la crema si attacchi sul fondo.

Una volta raggiunto il bollore, continuate la cottura pressapoco fino a che la crema si addensa quanto desiderato. Versate su una ciotola, coprite con la pellicola e riponete in frigorifero per un paio di ore. Si conserva massimo tre giorni.

Consigliamo anche: Crema pasticcera alle mele vegana e senza glutine

Crema pasticcera alle mandorle e teff

Edito da

Psicologa food coach, esperta di alimentazione ed igiene naturale, di tecniche di rilassamento e mindfulness, vegan food blogger, segue attraverso consulenze online le persone nel cambio di alimentazione e di stile di vita. Conduttrice radio/tv, attrice ed autrice di libri per bambini e ragazzi. Suo il blog www.isabellavendrame.com in cui trovare articoli e ricette. Segue da diversi anni un'alimentazione vegetale e senza glutine, genuina e naturale, uno stile di vita che le ha regalato salute, sorriso e benessere.

Ultimi commenti
  • Sono molto curiosa di provare la ricetta perché anche per me quelle trovate sul web sono troppo dolci.
    Questa mi pare ottima e la proverò senz’altro!
    Grazie per la condivisione 🙂🙏

  • Grazie a te Graziella!

LASCIA UN COMMENTO