Veggie life for Veggie people

Cucinare le lenticchie in pentola a pressione elettrica, quali vantaggi?

Spesso ci viene detto che per cucinare le lenticchie ci vuole tempo e pazienza per mescolarle con frequenza. La proposta della Dott.ssa Luciana Baroni, utilizzando una pentola a pressione elettrica, prevede un tempo di cottura piuttosto breve, al massimo 20 minuti, e non richiede alcun rimestaggio delle lenticchie.

Tutti sanno come si cucinano le lenticchie. Però cucinare le lenticchie in pentola a pressione elettrica ha dei vantaggi, vediamoli!

Rispetto ai ceci, le lenticchie, essendo più piccoline, hanno bisogno di un ammollo più breve. Basta, per esempio, metterle in ammollo la mattina, e a mezzogiorno si possono già cucinare.

ADV
Gel peeling Seacret

Una volta che sono state ammollate, risciacquate e tolta l’acqua, si mettono nella pentola a pressione elettrica e vanno insaporite.

Prepariamo 2-3 carote e un paio di cipolle che andranno frullate in quanto è più piacevole non sentire i pezzi di carota e di cipolla in mezzo alle lenticchie.

Una volta frullato il tutto con il mixer, lo aggiungiamo alle lenticchie nella pentola a pressione elettrica.

Stiamo preparando le lenticchie in umido e quindi ci vuole della salsa di pomodoro. Aggiungiamo quindi mezzo litro di salsa di pomodoro e poi mezzo litro d’acqua con cui abbiamo sciacquato il barattolo di vetro dei pomodori.

Aggiungiamo un po’ di dado vegetale biologico e del rosmarino che per le lenticchie è fondamentale. È comodo in cucina tenere sempre un vasetto di rosmarino tritato in modo da poterlo utilizzare facilmente quando serve. Se vogliamo, possiamo aggiungere un cucchiaino di cumino.

ADV
corso di ecoprinting

Fai partire la pentola e poi vai via

Ora possiamo mescolare bene il tutto e chiudere la pentola a pressione elettrica. Facciamo partire il timer per 20 minuti e possiamo anche andare via. La pentola ha la funzione di mantenere in caldo la preparazione, così anche se siete andati via per 2 o 3 ore, al ritorno troverete sempre le lenticchie calde. Basta mescolarle un attimo e sono pronte.

lenticchie cotte
lenticchie con verdure

La domanda che sorge spontanea è ma non troverò le lenticchie troppo secche o stracotte se le lascio troppo a lungo nella pentola? In effetti questo non succede in quanto la pentola rimane chiusa. Quindi l’umidità resta nel preparato e poi la temperatura che viene utilizzata per mantenerle calde è veramente minima.

Quindi si possono preparare le lenticchie in pentola a pressione elettrica a metà giornata e a cena possiamo consumarle trovandole a temperatura ideale. Il vantaggio di questo tipo di cottura è che, al contrario delle lenticchie cotte con il metodo tradizionale, in questo caso non c’è bisogno di mescolarle in continuazione, altrimenti si attaccano. E ci vuole una cottura di 20-30 minuti, a seconda dei tipi di lenticchia utilizzati. Le lenticchie decorticate si cucinano prima ma c’è anche il rischio che si spappolino.

ADV
Mineral-Rich Clarifying Mud Mask

Consigli per l’acquisto delle pentole:

Instant Pot IP-DUO60 Pentola elettrica a pressione, programmabile, 7-in-1, 5.7 litri, 1000W, acciaio inox

Instant Pot IPDuo-30 Duo Mini, Edelstahl, 800 W, 3 Liter

Edito da

Luciana Baroni è medico, specialista in Neurologia, Geriatria e Gerontologia, Fisiatra, con peculiare interesse nella diagnosi e cura delle malattie neurodegenerative. Ha inoltre un diploma di Master universitario internazionale in Nutrizione e Dietetica, ed è Presidente di Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana-SSNV, Associazione di Promozione Sociale non-profit, che ha fondato nel 2000. Autrice e curatrice di numerosi articoli e pubblicazioni divulgativi e scientifici su riviste nazionali e internazionali, concernenti salute, alimentazione e stile di vita. Ha tenuto conferenze e corsi in molte città d’Italia sui temi dell’alimentazione vegetariana, intervenendo anche a programmi radiotelevisivi. Nel 2005 ha ideato il metodo VegPyramid, evoluto nel 2015 nel metodo PiattoVeg, una guida alimentare aggiornata per l’alimentazione vegetariana. Autrice-coautrice di 14 opere, la più recente è Il Piatto Sostenibile (Enea ed).

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO