Veggie life for Veggie people

Come preparare un ragù vegetale ricco di ferro e proteine. Ricetta della Dott.ssa Luciana Baroni

Il ragù di lenticchie e tempeh della Dott.ssa Luciana Baroni è un’ottima alternativa al ragù tradizionale, sia dal punto di vista organolettico che nutrizionale. Si tratta infatti di una preparazione ad elevato contenuto di proteine e ferro, oltre che fibra. Potete realizzarne una certa quantità da utilizzare in occasioni differenti abbinandolo a una varietà di formati di pasta. Conservate in frigo in contenitore chiuso o in freezer e porzionato. Riscaldare prima dell’uso.

“Dal punto di vista del gusto, ovviamente non ricorda il ragù di carne. È un ragù vegetale che non ha nessun procedimento che lo renda simile alla carne. Però si difende bene come gusto. Diventa più buono, come sempre lo consiglio, non consumandolo subito, perché si esaltano meglio i sapori.”

ADV
corso di ecoprinting

Ingredienti

  • 150 g tempeh
  • 170 g lenticchie
  • 1 cipolla grande
  • 1 carota
  • 50 g di pomodori secchi
  • 2 cucchiaini di rosmarino
  • 500 g passata di pomodoro
  • sale qb

Preparazione del ragù

Cucinare le lenticchie in pentola elettrica con 2 tazze di acqua, a pressione per 35 minuti.

Tagliare a pezzi e frullare tempeh, lavare bene e aggiungere carota, cipolla e pomodorini secchi. Far soffriggere il frullato con la passata di pomodoro, aggiungere rosmarino.

Quando il frullato è cotto, aggiungere le lenticchie cotte e fare amalgamare bene. Aggiustate di sale: il ragù è pronto!

tempeh
lenticchie
Edito da

Luciana Baroni è medico, specialista in Neurologia, Geriatria e Gerontologia, Fisiatra, con peculiare interesse nella diagnosi e cura delle malattie neurodegenerative. Ha inoltre un diploma di Master universitario internazionale in Nutrizione e Dietetica, ed è Presidente di Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana-SSNV, Associazione di Promozione Sociale non-profit, che ha fondato nel 2000. Autrice e curatrice di numerosi articoli e pubblicazioni divulgativi e scientifici su riviste nazionali e internazionali, concernenti salute, alimentazione e stile di vita. Ha tenuto conferenze e corsi in molte città d’Italia sui temi dell’alimentazione vegetariana, intervenendo anche a programmi radiotelevisivi. Nel 2005 ha ideato il metodo VegPyramid, evoluto nel 2015 nel metodo PiattoVeg, una guida alimentare aggiornata per l’alimentazione vegetariana. Autrice-coautrice di 14 opere, la più recente è Il Piatto Sostenibile (Enea ed).

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO