Veggie life for Veggie people

Aromatizziamo il tofu al naturale fatto in casa con un misto di verdure

Come ricorderete ho acquistato di recente la macchina per fare il latte vegetale in casa, con lo scopo principale di produrre latte di soia da usare come ingrediente di altre ricette.

Dopo aver provato il tofu al naturale, che con la macchina del tofu che ho io resta abbastanza morbido (attenzione, mi hanno detto di non chiamarlo “vellutato”!), ho voluto provare a sperimentare delle modalità per aromatizzarlo che non siano le solite.

ADV
corso di ecoprinting

Ho provato quindi questa preparazione, che ho chiamato così (tofu aromatizzato) perché fatta con un misto di verdure che vanno preparate in parallelo o dopo la preparazione del tofu, e poi unite al tofu stesso.

Ho provato anche l’apparecchio che avevo comprato per pressare il tofu, ma non ha funzionato granché, quindi vanno benissimo i cestini con le fessure per far colare fuori il liquido finché il tofu prende forma.

Ingredienti

  • il tofu fatto in casa con 2 litri di latte di soia (circa 400-450 g)
  • 3 zucchine
  • 2 cipolle
  • 1 carota
  • mezzo vasetto di olive taggiasche (circa 100 g)
  • il liquido di scarto del tofu
  • 1 cucchiaino abbondante di miso

Preparazione del tofu aromatizzato

Per prima cosa va preparato il tofu, anche la sera prima, con il metodo già presentato nel video dedicato.

Il liquido di scarto va recuperato perché servirà per questa e altre ricette.

ADV
corso di ecoprinting

Quando il tofu viene messo a sgocciolare iniziare a preparare la verdura: lavare e tagliare a fettine le zucchine, le cipolle e la carota

Far sciogliere in un bicchiere di liquido di scarto del tofu il miso e metterlo in una padella assieme alla cipolla, che va fatta ammorbidire e dorare.

Aggiungere poi la carota e quando questa è morbida, anche le zucchine, e lasciare cuocere aggiungendo un po’ alla volta ancora liquido di scarto.

ADV
corso di ecoprinting

Quando il tutto è pronto far intiepidire e frullare assieme alle olive taggiasche sgocciolate.

Versare il tofu in una terrina e aggiungere circa metà del frullato (l’altra metà servirà come sugo per una pasta), fino a raggiungere il gusto e la consistenza desiderata.

Mettere con un cucchiaino la miscela nei cestini per il formaggio e lasciare ancora sgocciolare dentro un contenitore con coperchio che andrà riposto in frigo (mettere sul fondo del contenitore, ad esempio, degli stuzzicadenti stesi per fare spessore e lasciare che il liquido che uscirà non bagni i cestini).

Volendo ci sono anche degli strumenti appositi per comprimere il tofu aromatizzato, ma naturalmente non riuscite a farlo stare tutto.

Riporre tutto in frigo e consumare il giorno dopo.

La salsa avanzata può essere usata come condimento per la pasta.

Tofu aromatizzato
pasta con tofu
Edito da

Luciana Baroni è medico, specialista in Neurologia, Geriatria e Gerontologia, Fisiatra, con peculiare interesse nella diagnosi e cura delle malattie neurodegenerative. Ha inoltre un diploma di Master universitario internazionale in Nutrizione e Dietetica, ed è Presidente di Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana-SSNV, Associazione di Promozione Sociale non-profit, che ha fondato nel 2000. Autrice e curatrice di numerosi articoli e pubblicazioni divulgativi e scientifici su riviste nazionali e internazionali, concernenti salute, alimentazione e stile di vita. Ha tenuto conferenze e corsi in molte città d’Italia sui temi dell’alimentazione vegetariana, intervenendo anche a programmi radiotelevisivi. Nel 2005 ha ideato il metodo VegPyramid, evoluto nel 2015 nel metodo PiattoVeg, una guida alimentare aggiornata per l’alimentazione vegetariana. Autrice-coautrice di 14 opere, la più recente è Il Piatto Sostenibile (Enea ed).

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO