Veggie life for Veggie people

Ristorante vegano “Al Tiglio”: Il segreto della nostra riuscita

Il coraggio di lasciar tutto per seguire le proprie passioni. Storia di tre ragazzi che hanno aperto “Al Tiglio cucina naturale”

Tre ragazzi friulani raccontano come sono riusciti a far decollare la loro attività ristorativa a Moruzzo, paesino vicino a Udine. Nel 2014 aprono “Al Tiglio cucina naturale” seguendo le proprie passioni.

Max Noacco: “L’idea mia e di Sabrina era quella di aprire un ristorantino o un baretto in zona per proporre la scelta veg che già sposiamo da un po’ di tempo. Visto il locale, ci è piaciuto molto e ci siamo trasferiti subito qui. Abbiamo iniziato l’attività insieme anche alla sorella di Sabrina – Valentina.

ADV

“Tutti noi del team abbiamo lasciato il lavoro che svolgevamo prima”

Max: “Ho lavorato come metalmeccanico per 25 anni. Era un’azienda vicino casa e il tempo libero mi ha dato l’opportunità di coltivare la passione per la cucina. È una cosa che mi ha preso sin dall’inizio. La scelta è stata inizialmente per motivi salutistici e sportivi. Ho scelto la dieta vegetariana all’inizio che presto si è trasformata in dieta vegana. Poi l’idea di proporre la cucina vegana alla gente mi ha spinto ad organizzare degli eventi, delle cene e delle feste con gli amici”.

Sabrina: “Da quando ho conosciuto Max, ho iniziato anch’io a mangiare i suoi piatti e come lui sono diventata prima vegetariana, poi vegana. Per iniziare questa avventura abbiamo tutti lasciato il lavoro che svolgevamo prima. Io avevo studiato architettura e quindi mi sono dedicata di più alla parte degli allestimenti del ristorante”.

Valentina: “Prima di essere stata coinvolta nel progetto “Al Tiglio cucina naturale”, avevo lavorato 5 anni come grafica pubblicitaria. All’inizio non ero molto convinta di questo cambiamento radicale di vita. Però, una volta visto il posto dove si trovava il ristorante che si affaccia su mezzo Friuli, non ho più esitato”.

ristorante vegan a Moruzzo
Terazza di "Al Tiglio"

Ristorante vegano “Al Tiglio”, una piccola grande famiglia

Max: La cosa in cui ho sempre creduto è stata la cucina che ho scoperto, partendo dalle basi di cucina orientale, poi vegetariana, poi vegana. Ho scoperto di avere una dote che è quella di saper assemblare dei piatti molto interessanti. Questo mi ha dato anche una buona sicurezza per affrontare un progetto come quello di aprire un ristorante vegano. Il posto è unico in tutto il Friuli ed è di livello abbastanza alto. Questo ci dà una bella prospettiva per il futuro”.

ADV
full banner 1199x200 verdesativa

Sabrina: “Ognuno di noi in questo ristorante ha messo qualcosa dio suo. Siamo come una piccola grande famiglia, Il clima che respirerete sarà appunto famigliare, passateci a trovare “Al Tiglio”!

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO