Veggie life for Veggie people

Come se tutto fosse un miracolo, il nuovo libro di Daniel Lumera

Scopriamo insieme a Daniel Lumera il nuovo libro “Come se tutto fosse un miracolo. Un cammino per riconquistare leggerezza, felicità e meraviglia”

Un libro per riappropriaci della nostra integrità, un viaggio al contrario alla scoperta di noi stessi, un percorso per tornare alla luce. Scopriamo insieme a Daniel Lumera, biologo naturalista, il suo nuovo libro edito da Mondadori “Come se tutto fosse un miracolo. Un cammino per riconquistare leggerezza, felicità, meraviglia”.

Nel suo ultimo lavoro Daniel Lumera si propone di offrire non solo una lettura, ma un vero e proprio percorso di riscoperta personale. Il libro nasce da una frase che Lumera ha sentito in giovane età: “Guarda tutto come se fosse un miracolo.” Questo pensiero ha maturato nel tempo un significato profondo, trasformandosi in un invito a vedere la vita e le sue sfide sotto una luce nuova, con rinnovata meraviglia e apprezzamento per ogni momento.

Il viaggio al contrario: alla scoperta di noi stessi

“Come se tutto fosse un miracolo” è un libro che ci invita a fermarci e a riflettere su come i modelli di vita imposti dalla società moderna spesso non corrispondano alla nostra vera natura. Attraverso la condivisione di storie personali e di insegnamenti, Daniel Lumera esplora il tema della integrità perduta e della necessità di ritrovare un equilibrio interiore. La vita iper-performante che molti di noi conducono può portare a una disconnessione da sé stessi, generando stili di vita non salutari e dipendenze emotive.

Daniel ci propone di invertire questa tendenza, di “entrare dentro al posto di uscire fuori”, per intraprendere un viaggio che è vitale per chiunque desideri svegliarsi dalle illusioni imposte e recuperare la propria essenza.

Integrità e meraviglia: i pilastri del risveglio

Il libro tocca sei aspetti fondamentali della nostra vita — la parola, i sospesi, il dono, il vuoto, la pace e la meraviglia — che possono aiutarci a ritrovare la nostra “ciotola” originale, simbolo di integrità e capacità di contenimento. Questi concetti sono presentati non solo come teorie, ma vengono accompagnati da pratiche esperienziali che il lettore può adottare per sperimentare direttamente i benefici di un cambiamento di prospettiva.

La meraviglia come medicina

Nel libro Daniel Lumera dedica un capitolo intero al concetto di meraviglia, spesso trascurato nella nostra vita quotidiana ma essenziale per mantenere la mente e il corpo giovani. Descrive come la “sindrome della deriva”, citata in uno studio su Forbes, dimostri che quasi la metà degli adulti in Italia ha perso la capacità di meravigliarsi. Lumera sostiene che dal rinnovarsi costante di questa sensazione dipendono la giovinezza cerebrale e una qualità di vita elevata nelle relazioni interpersonali. Attraverso il libro, invita i lettori a riaprire gli occhi sulla bellezza quotidiana e sull’importanza dell’entusiasmo per le piccole grandi cose della vita.

Ritornare a una parola integra

Un altro aspetto fondamentale è l’importanza della “parola integra”. Daniel propone una semplice regola: parlare degli altri solo in maniera che si farebbe alla loro presenza. Questo, secondo l’autore, potrebbe prevenire conflitti quotidiani e ristabilire un’onestà comunicativa fondamentale per rapporti umani sani. Nel contesto di un’epoca dominata dal pettegolezzo e dalle relazioni superficiali, ritrovare l’integrità nel parlare diventa un potente strumento di guarigione personale e collettiva.

tramonto
Come se tutto fosse un miracolo, il nuovo libro di Daniel Lumera

L’importanza del silenzio

Daniel Lumera enfatizza anche il valore del silenzio in un mondo sovraccarico di rumori e informazioni. Il silenzio non va visto come un vuoto, ma come un’opportunità di crescita e ascolto interiore. Cita l’esempio di figure storiche come Gandhi, per il quale il silenzio verbale era una pratica quotidiana, permettendo una maggiore connessione con sé stessi e gli altri. Attraverso il silenzio, possiamo disintossicarci dall’infiammazione mentale cronica causata dall’eccesso di stimoli e riscoprire la nostra riserva cognitiva.

Un invito al cammino personale

Daniel conclude con un invito personale a ogni lettore: fare un bilancio della propria vita valutando 2 persone sarebbero orgogliose del modo in cui viviamo oggi – “la tua versione di quando avevi otto anni e la tua versione di quando avrai 80 anni”. È un esercizio di auto-riflessione per riscoprire se il percorso che stiamo seguendo è quello giusto per noi o se abbiamo deviato, perdendo di vista chi realmente siamo e cosa realmente desideriamo.

In “Come se tutto fosse un miracolo” Daniel Lumera non solo condivide il suo viaggio personale e le sue scoperte, ma fornisce strumenti concreti per chiunque desideri fare un passo indietro dalla frenesia quotidiana e ritrovare un senso di pace e meraviglia nella propria vita. Un libro, quindi, che promette di essere un compagno prezioso nel cammino verso una vita più autentica e soddisfacente.

Libro “Come se tutto fosse un miracolo. Un cammino per riconquistare leggerezza, felicità e meraviglia”, Daniel Lumerà

Consigliamo anche: Gentilezza, perché è importante essere gentili?

Mente illuminata, cosa significa?

Sito di Daniel Lumera

Edito da

Psicologa food coach, esperta di alimentazione ed igiene naturale, di tecniche di rilassamento e mindfulness, vegan food blogger, segue attraverso consulenze online le persone nel cambio di alimentazione e di stile di vita. Conduttrice radio/tv, attrice ed autrice di libri per bambini e ragazzi. Suo il blog www.isabellavendrame.com in cui trovare articoli e ricette. Segue da diversi anni un'alimentazione vegetale e senza glutine, genuina e naturale, uno stile di vita che le ha regalato salute, sorriso e benessere.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO