Iscriviti ora alla nostra Veggie Newsletter
e scarica subito 5 gustosissime ricette
Vegan by Uno Cookbook!

Veggie life for Veggie people!

News ed Eventi

  • Pinterest
  • Facebook
  • Twitter

Caso Jordi Casamitjana, il veganismo etico riconosciuto come credo filosofico

La sentenza del tribunale britannico: “Il veganismo è una credenza filosofica e deve quindi essere protetto dalla legge”



I media di tutto il mondo in questi giorni si sono occupati del caso di un vegano etico, così si definisce Jordi Casamitjana Costa, un attivista e zoologo vegano che dichiarava di essere stato licenziato ingiustamente nel 2018 dalla League Against Cruel Sports per cause legate alla sua scelta vegana. Il 3 gennaio 2020 Jordi Casamitjana ha vinto la sua battaglia legale, inscrivendo il veganismo etico in quell'elenco di credenze protette dalla legge britannica sull'uguaglianza in base all’Equality Act 2010 che protegge i cittadini dalla discriminazione sull'età, disabilità, religione e altro.
 
Ecco le parole del giudice del tribunale del lavoro Robin Postle della città di Norwich alla fine dell'udienza del 3 Gennaio 2020: “Il veganismo etico si qualifica come un credo filosofico, dopo aver soddisfatto diverse prove – tra cui quella di essere degno di rispetto in una società democratica, non incompatibile con la dignità umana e non in conflitto con i diritti fondamentali degli altri”.
 
Jordi Casamitjana, che ad ottobre 2019 siamo andati a trovare a Londra presso lo studio dei suoi avvocati Slater and Gordon per supportarlo realizzando una lunga video intervista, all'uscita del tribunale, gioioso ribadisce: “I vegani, che potrebbero aver paura di parlare delle loro convinzioni, che potrebbero sentire di non essere accettati, ora si sentiranno più forti, ora sentiranno che le loro convinzioni sono protette, che si tratta di un credo riconosciuto, non meno importante di qualsiasi altra religione o credenza".
 
Jordi Casamitjana afferma di essere stato licenziato dalla Lega Contro gli Sport Crudeli “League Against Cruel Sports” a causa delle sue credenze e per aver detto ai suoi colleghi che il suo fondo pensione veniva investito in società coinvolte nella sperimentazione animale. Si tratta quindi di una notizia meravigliosa per gli animali, per i vegani e per tutte le associazioni vegane nel mondo. Questo, ad esempio, per supportare i lavoratori vegani nelle aziende, ma anche i datori di lavoro vegani; occorre della legislatura, delle regole che permettano di difendere anche questa categoria di lavoratori.
 
Peter Daly, l'avvocato del lavoro di Slater e Gordon che si è occupato del caso Casamitjana, ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Il veganismo etico è una convinzione filosofica sostenuta da una porzione significativa e in crescita della popolazione nel Regno Unito e nel mondo. Questo caso, in caso di successo, stabilirà che questo credo dà diritto alla protezione dei vegani etici dalla discriminazione. Il caso, che abbiamo preparato, illustra in che modo questo credo in linea di principio e in che modo le interpretazioni particolari di Jordi soddisfano in modo completo il test legale richiesto. Siamo particolarmente lieti di essere stati in grado di aiutare a promuovere una maggiore consapevolezza e comprensione da parte del pubblico del veganismo etico e di questo complesso e importante settore legale, pubblicando i documenti rilevanti per il caso, in modo che possano essere letti da un pubblico più ampio."
 
La soddisfazione di Jordi Casamitjana all'uscita dell'udienza: "Non sono solo. Molte persone mi hanno supportato perché loro o i loro amici hanno subito discriminazioni per il fatto di essere vegani etici. Spero che, a causa del mio licenziamento, uscirà qualcosa di positivo e che altri vegani etici siano meglio protetti in futuro. Voglio davvero ringraziare coloro che mi hanno supportato finora attraverso crowdjustice.com e spero che altri possano unirsi a loro perché non ho ancora raggiunto il mio obiettivo finale”.
 
Anche in Italia si dovrà procedere per ottenere lo stesso riconoscimento. Facciamo quindi appello a tutti gli avvocati che s'interessano o che si sono interessati di cause legali legate allo sfruttamento animale o alla discriminazioni dei vegani.
 
Veggie Channel in passato aveva già individuato in Inghilterra un avvocato che in maniera molto convincente si occupa di far riconoscere determinati diritti agli animali per far sì che in tribunale un animale, che abbia subito maltrattamento o degli abusi, possa essere difeso:  Animal rights in court - Noël Sweeney.
 
L'intervista con Jordi Casamitjana, Jordi Casamitjana, attivista animalista che lotta per proteggere legalmente i vegani etici, realizzata da Veggie Channel qualche mese prima della sentenza, è servita per supportare la sua causa e permettere che l'opinione pubblica mondiale potesse conoscere a fondo chi è Jordi Casamitjana, le sue origini, la sua formazione, le sue competenze in campo biologico e animalista, la sua passione per la natura e gli animali. È stato un lavoro importante per il sostegno a questa causa, che in fondo non è solo la sua ma è quella di tutti i vegani. Attraverso il reportage si comprende la motivazione profonda che spinge Jordi Casamitjana ad affrontare questa difficile causa. La sua forza e la sua convinzione poi lo porteranno a vincere.

A cura di Massimo Leopardi

Vota
  • Pinterest
  • Facebook
  • Twitter
Galleria foto
Jordi Casamitjana








Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere un'ottima esperienza su questa pagina. Cliccando OK ci confermi che sei d'accordo.
OK      Approfondisci