Veggie life for Veggie people

Deregolamentazione nuovi OGM, cosa significa e quali conseguenze?

Il 24 gennaio la Commissione Ambiente del Parlamento Europeo ha votato a favore della deregolamentazione dei nuovi OGM. Cosa significa e quali conseguenze?

La deregolamentazione dei nuovi OGM ottenuti con le New Genomic Techniques (NGT), approvata dalla Commissione Ambiente del Parlamento Europeo, solleva preoccupazioni significative. Chiediamo ad Antonio Onorati, contadino di Associazione Rurale Italiana, di esplorare il significato e le conseguenze di questa decisione.

Antonio Onorati descrive la decisione come un cambiamento sostanziale nella regolamentazione degli OGM in Europa, passando da un approccio precauzionale ad uno basato sull’equivalenza. Questo approccio, secondo lui, non considera adeguatamente i rischi ambientali e per la salute pubblica.

Onorati mette in evidenza le sfide legali e i rischi di contaminazione per le colture tradizionali, soprattutto per i piccoli agricoltori che potrebbero trovarsi in difficoltà a difendersi in tribunale in caso di contaminazione involontaria.

Critica la posizione dell’Italia in questa deregolamentazione, evidenziando le possibili perdite economiche per l’agricoltura italiana, tradizionalmente libera da OGM. Onorati sottolinea l’importanza di proteggere la biodiversità e l’identità agricola italiana in un contesto di crescente pressione per l’adozione di nuove tecnologie agricole.

Questa deregolamentazione solleva interrogativi fondamentali sull’agricoltura del futuro e sul ruolo che l’Europa e l’Italia sceglieranno di giocare in questo scenario in evoluzione.

Deregolamentazione dei nuovi OGM, alcuni aspetti trattati da Antonio Onorati

  • Implicazioni ambientali e per la salute pubblica: Antonio Onorati sottolinea che la deregolamentazione potrebbe aumentare i rischi ambientali, inclusa la perdita di biodiversità. Esprime preoccupazioni per le potenziali implicazioni sulla salute umana dovute alla mancanza di studi a lungo termine sugli effetti dei nuovi OGM.
  • Sfide per i piccoli agricoltori: Onorati evidenzia le difficoltà che i piccoli agricoltori potrebbero incontrare, in particolare la minaccia di contaminazione delle colture tradizionali e le complesse battaglie legali con le grandi aziende detentrici di brevetti.
  • Impatto sull’agricoltura italiana: Mette in luce come questa deregolamentazione potrebbe danneggiare l’agricoltura italiana, che si fonda su pratiche tradizionali e sulla produzione libera da OGM, rischiando di perdere il suo carattere distintivo.
  • Ruolo dell’Italia e dell’Europa: Critica il ruolo dell’Italia nel processo di deregolamentazione, evidenziando una mancanza di leadership nel proteggere gli interessi degli agricoltori italiani e nell’influenzare la direzione delle politiche europee sugli OGM.
deregolamentazione nuovi OGM, mais
gmo free
  • Futuro dell’agricoltura e della tecnologia: Riflette sulle implicazioni a lungo termine di questa decisione, esprimendo preoccupazione per l’eccessiva dipendenza da tecnologie geneticamente modificate in agricoltura e per la necessità di bilanciare innovazione e sostenibilità.

Consigliamo anche: Proteste degli agricoltori in Germania, facciamo chiarezza

Nuovi OGM in Italia, quali conseguenze?

Associazione Rurale Italiana: «Agricoltura, basta con le politiche neoliberiste»

Edito da

Psicologa food coach, esperta di alimentazione ed igiene naturale, di tecniche di rilassamento e mindfulness, vegan food blogger, segue attraverso consulenze online le persone nel cambio di alimentazione e di stile di vita. Conduttrice radio/tv, attrice ed autrice di libri per bambini e ragazzi. Suo il blog www.isabellavendrame.com in cui trovare articoli e ricette. Segue da diversi anni un'alimentazione vegetale e senza glutine, genuina e naturale, uno stile di vita che le ha regalato salute, sorriso e benessere.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO