Veggie life for Veggie people

Arpaterapia, che cos’è?

L’armonia dell’arpa nella guarigione e nel benessere: scopriamo l’arpaterapia e chiediamo che cos’è all’arpaterapeuta Silvia Maserati

La musica fa bene all’anima e l’arpaterapia può rappresentare un modo nuovo per ritrovare benessere e salute. Scopriamo che cos’è insieme a Silvia Maserati, musicoterapeuta ed arpaterapeuta, a partire dall’articolo comparso sul nuovo numero di Terra Nuova.

Silvia Maserati ha iniziato il suo viaggio nell’arpaterapia dopo anni di esperienza come pianista e insegnante di pianoforte. Attraverso l’insegnamento ha scoperto il bisogno degli allievi di trovare nella musica non solo un’arte ma un mezzo per affrontare sfide personali come la depressione o la transizione alla vita post-lavorativa. Questa realizzazione l’ha portata a immergersi nel potere terapeutico dell’arpa, ottenendo una certificazione in arpaterapia.

L’arpa, con la sua elegante forma e il suono celestiale, è molto più di un semplice strumento musicale; è un mezzo per toccare le corde più profonde dell’anima. Silvia sottolinea come l’iconografia dell’arpa, spesso associata a immagini angeliche e spirituali, la renda particolarmente efficace in contesti di cura e benessere.

Differenza tra arpaterapia e musicoterapia

L’arpaterapia, sebbene strettamente collegata alla musicoterapia, è una specializzazione distinta. La musicoterapia, un campo più ampio, impiega una varietà di strumenti musicali e tecniche per raggiungere obiettivi terapeutici diversi, tra cui il miglioramento della salute mentale, fisica e emotiva dei pazienti. Essa si basa sull’idea che la musica, in tutte le sue forme, possa avere un impatto significativo sulla psiche e sul benessere di un individuo.

Al contrario, l’arpaterapia si concentra specificamente sull’uso dell’arpa. Questo strumento, con le sue sonorità uniche e la sua estetica serena, offre una dimensione terapeutica distinta. L’arpa ha la capacità di creare un ambiente sonoro che può essere simultaneamente rilassante e stimolante. La sua musica è spesso percepita come più diretta e personale, creando un’atmosfera intima che facilita la connessione empatica tra il terapeuta e il paziente.

Mentre un musicoterapeuta può utilizzare l’arpa come parte del suo arsenale terapeutico, un arpaterapeuta si dedica esclusivamente a questo strumento. Questa dedizione permette agli arpaterapeuti di sviluppare una profonda comprensione delle capacità terapeutiche dell’arpa, consentendo loro di personalizzare gli interventi per le esigenze specifiche di ogni paziente. Ad esempio, possono scegliere tra una varietà di tecniche di suono e melodie per evocare risposte emotive particolari, dal calmare l’ansia alla stimolazione di ricordi e sensazioni.

Inoltre, Silvia illustra come l’arpaterapia possa essere particolarmente efficace in contesti specifici, come la cura palliativa o il trattamento di pazienti con disturbi neurologici. In questi ambienti, la musica dell’arpa può essere utilizzata per ridurre il dolore, migliorare la qualità del sonno, e fornire un senso di pace e tranquillità ai pazienti e alle loro famiglie.

Descrivendo l’arpaterapia come una forma di “empatia sonoro-musicale”, Silvia illustra come la pratica includa musica familiare o improvvisata, adattata alle necessità emotive e cliniche del paziente. La scelta tra musica familiare e improvvisata è determinata dalle condizioni del paziente, con l’obiettivo di fornire sollievo, comfort o stimolazione.

Ambiti di intervento dell’arpaterapia

Silvia Maserati ha sottolineato come l’arpaterapia sia versatile e applicabile in una vasta gamma di contesti sanitari e terapeutici. Questa specializzazione, con la sua natura delicata e l’effetto calmante delle armonie dell’arpa, ha mostrato un impatto positivo in vari settori della medicina, estendendo i suoi benefici a pazienti di diverse età e condizioni.

Uno degli ambiti più significativi in cui l’arpaterapia ha trovato applicazione è la terapia intensiva. In questo contesto, l’arpa può avere un ruolo fondamentale nel ridurre lo stress e l’ansia dei pazienti, stabilizzando i parametri vitali come la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna. La musica dell’arpa, con le sue note dolci e fluide, può contribuire a creare un ambiente più tranquillo e meno stressante in una sezione ospedaliera altrimenti frenetica e tesa.

Nella neonatologia, l’arpaterapia è impiegata per favorire un ambiente sereno per i neonati e le loro famiglie. La musica dell’arpa può aiutare a stabilire un legame affettivo tra la madre e il bambino, specialmente in casi dove il neonato deve rimanere in ospedale per un periodo prolungato. L’uso dell’arpa in queste unità ha anche dimostrato di migliorare i modelli di sonno dei neonati e di ridurre il loro livello di stress, un fattore cruciale per il loro sviluppo e benessere generale.

Un altro importante settore di applicazione dell’arpaterapia è la cura palliativa. In questi contesti, la musica dell’arpa può offrire conforto e sollievo ai pazienti in fine vita e alle loro famiglie. La capacità dell’arpa di evocare tranquillità e pace aiuta a creare un ambiente più accogliente e meno angosciante, facilitando momenti di riflessione, serenità e connessione emotiva.

Silvia Maserati, musicoterapeuta ed arpaterapeuta
Silvia Maserati, musicoterapeuta ed arpaterapeuta

Il potere della musica e l’empatia nel trattamento

L’approccio di Silvia all’arpaterapia si concentra sull’empatia e la connessione individuale. Sottolinea l’importanza della formazione continua e del tatto nell’interazione con i pazienti, specialmente quelli in stati emotivi vulnerabili. Attraverso la musica, l’arpaterapeuta cerca di stabilire un ponte empatico con il paziente, facilitando un processo di guarigione o di comfort emotivo.

L’arpaterapia, pur essendo una pratica relativamente nuova, si sta affermando come un campo promettente nel panorama della terapia assistita dalla musica. Con l’evolversi della ricerca e delle pratiche cliniche, l’arpaterapia potrebbe trovare nuove applicazioni e riconoscimenti nel campo della salute e del benessere.

Terra Nuova Dicembre 2023

Arpateriapia Infinitamusica Onlus

Sito personale di Silvia Maserati

Sito didattico dedicato alla formazione e all’aggiornamento in arpaterapia

Consigliamo anche: Osteopatia dinamica evolutiva, che cos’è?

Edito da

Psicologa food coach, esperta di alimentazione ed igiene naturale, di tecniche di rilassamento e mindfulness, vegan food blogger, segue attraverso consulenze online le persone nel cambio di alimentazione e di stile di vita. Conduttrice radio/tv, attrice ed autrice di libri per bambini e ragazzi. Suo il blog www.isabellavendrame.com in cui trovare articoli e ricette. Segue da diversi anni un'alimentazione vegetale e senza glutine, genuina e naturale, uno stile di vita che le ha regalato salute, sorriso e benessere.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO