Veggie life for Veggie people

Sistema immunitario: come potenziarlo secondo l’Ayurveda

Cosa ci possono insegnare le antiche tradizioni indiane per potenziare il sistema immunitario?

Da migliaia di anni la medicina tradizionale indiana, come prevenzione al diffondersi delle infezioni, propone dei semplici accorgimenti che rafforzano l sistema immunitario, utilizzando le spezie e gli ingredienti della cucina. Per parlare di questo Veggie Channel si è collegato con Londra per parlare con Amarjeet Bhamra, un autorevole insegnante e terapista della medicina Ayurvedica.

Come possiamo rafforzare il nostro sistema immunitario?

Il mio cuore va a tutte le famiglie che hanno perso i loro cari in Italia. E non solo in Italia ma in tanti paesi in tutto il mondo in queste tristi circostanze. Sono felice di poter condividere alcuni dei miei umili pensieri. La cultura indiana è molto antica. Sin dagli inizi, il nostro modo di salutare e dire addio in India è sempre stato il congiungere insieme le mani e le punta delle dita dicendo Namasté, che è il modo hindi di salutare le persone, o Sati śrī akāla in Punjabi, che è una lingua nell’India settentrionale. È un tipico saluto usato in India sin da tempi immemorabili. In realtà è un modo molto discreto per mantenere la distanza sociale dalle persone che incontri. Il significato di questo saluto è “io saluto l’Atman”, l’anima che è nel tuo corpo.

ADV
verdesativa

Abbiamo visto di recente, da quando è scoppiato il Covid 19, che il principe Charles qui in Inghilterra e poi il presidente Trump e il presidente Macron e poi il primo ministro Netanyahu d’Israele e ovviamente molti dei leader, hanno adottato questo nuovo modo di salutare. Penso che forse sia qualcosa che dobbiamo imparare da questa sfortunata situazione.

Il potere delle spezie

Vorrei parlarvi del potere delle spezie che sono quasi come dei medicinali nella cucina indiana. Da migliaia e migliaia di anni ogni madre indiana ha usato, ad esempio, la curcurma che ha proprietà medicinali molto potenti che fanno parte della forte tradizione della cucina indiana e che viene utilizzata ogni giorno nella cucina indiana.

Vorrei incoraggiarvi ad assumere 1/4 di cucchiaino di curcuma, mettendola in acqua bollente, mescolarla e berla come tè. Funziona molto bene per rinforzare il sistema immunitario ed è anche antinfiammatoria. Qui a Londra quando le persone vanno nei bar e nelle teerie, questo è diventato uno dei drink preferiti. Potete ordinare quello che si chiama latte di curcuma, così come il caffè latte, il tè con il latte. Lo si può bere con latte di cocco o latte di mandorle o con acqua. È un ottimo modo per riportare in auge questa antica tradizione di guarigione. In questo periodo suggerisco due tazze: una al mattino e una al pomeriggio. È davvero un buon modo per iniziare, è un’ottima idea.

Poi ovviamente abbiamo molti altri condimenti come lo zenzero, l’aglio e l’amla. Quando si prepara qualcosa da mangiare, delle lenticchie o dei fagioli, le leguminose o le verdure, si può aggiungerli. Li si possono mangiare grattugiati oppure tagliati a pezzi molto piccoli. Per le bevande, l’importante è bere qualcosa che sia almeno a temperatura ambiente. Ancora meglio se un po’ più caldo. L’idea è quella di non bere bevande fredde preferibilmente. Se avete intenzione di bere un tè allo zenzero o vuoi un tè alla curcuma, assicuratevi che sia bello caldo. In modo che arrivi effettivamente nell’organismo.

ADV
full-banner 1199x200 germoglioSi

Altri rimedi Ayurvedici

Un’altra cosa che voglio condividere con voi è di mantenere umide le narici. Se le narici sono secche e se la gola è secca e se qualcuno ha dei sintomi… Non ci sono abbastanza informazioni su questo virus di cui siamo a conoscenza, ma si dice che ci vogliono forse 3-4-5 giorni prima che diventi effettivamente attivo nel sistema. Usando il mignolo e mettendo un po’ di olio, potete usare qualsiasi olio vergine (olio di mandorle, oppure di cocco o di sesamo o di oliva), immergete la punta del mignolo e poi inseritelo nelle narici, inalandolo da entrambi i lati del naso in modo da mantenerlo lubrificato.

E ovviamente un’altra cosa importante è fare dei gargarismi. Usando acqua calda e sale, il sale dell’Himalaya o qualcosa del genere. Fate dei gargarismi al mattino e alla sera, questo aiuterà a rinforzare il sistema immunitario.

L’importanza del vegetarismo nella prevenzione delle infezioni

Ci sono molte storie in giro su come il virus è arrivato sul pianeta e da dove è iniziato. Secondo la stampa, molti giornalisti affermano che ciò è iniziato in un mercato di Wuhan in Cina. Là ci sono animali vivi nelle gabbie, qualsiasi animale tu voglia. Quello che avviene è che vai in questo mercato e ti uccidono l’animale che vuoi di fronte a te. E ci sono pile di gabbie in cui gli animali sono accatastati l’uno sull’altro. Ovviamente insieme a sangue, feci e tanti germi e batteri.

ADV
verdesativa

Questo è ciò che la stampa generalmente dice, ecco da dove viene l’innesco di questo virus. Quando guardiamo l’India, che ha una tradizione antichissima, una cultura molto antica, li si è praticato il vegetarismo e il veganismo da migliaia e migliaia di anni. Il concetto è che se sai che qualcosa farà del male, perché vuoi metterla nello stomaco? Tutti devono rendersi conto che i nostri stomaci non sono dei cimiteri. Abbiamo ampie opportunità di ricavare tutti i nutrienti dagli alimenti a base vegetale. Fare affidamento ai cibi a base vegetale sarebbe davvero meraviglioso in questo momento. Cercare di approfittare di questo sfortunato momento e vedere quali sono i cambiamenti che possiamo apportare, che possono migliorare la nostra qualità di vita e avere anche quella longevità per sopravvivere per un periodo di tempo più lungo.

saluto Namasté
zenzero e aglio aiutano il sistema immunitario

Che lezione ci sta dando il Covid 19?

In India è sempre stata una pratica normale, quando si arriva alla fine della vita, il corpo viene cremato, a differenza dell’Occidente dove viene sepolto. In questo momento, penso che la Cina abbia nuovamente esemplificato in questo periodo sfortunato in cui ha avuto tutti questi casi. In pratica hanno cremato tutte le persone che hanno sofferto e sono morte per questo. Quello che hanno voluto evitare è stato una possibile infezione, non volevano che ci fosse alcuna possibilità di diffusione del virus. Anche questo è qualcosa che penso che tutti dobbiamo capire: una volta che l’anima ha lasciato il corpo, si tratta di un corpo che non può essere usato per nulla. Queste sono alcune delle cose che abbiamo praticato da tempi molto antichi.

Quindi con quale facilità possono essere collegati a qualcosa che non possiamo vedere? Non possiamo vedere questa malattia e questo sta avendo un impatto così fenomenale sul mondo, non solo sulla salute umana, ma anche sulla nostra vita quotidiana e sui nostri mercati finanziari. Penso che sia giunto il momento. In ogni generazione ci sono occasioni fortunate come questa per insegnarci una lezione. Stavo anche leggendo alcune notizie. Nel vostro paese c’è una città che si affaccia sul mare. Si dice che nell’ultima settimana, 10 giorni, hanno visto che l’acqua è diventata molto più pulita e si possono vedere i pesciolini. Non so quanto ci vorrà a noi umani per cambiare il nostro stile di vita. Questo è l’altra faccia della medaglia. Da un lato, c’è così tanto dolore e così tanta tristezza. E dall’altro si sta dando al pianeta l’opportunità di riprendersi, di rinfrescarsi.

Guardate anche:

“Sistema immunitario e alimentazione battono il virus?”

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO