Veggie life for Veggie people

Radiazioni nocive per la salute

I raggi Gamma sono ben più forti dei raggi X e quindi molto pericolosi. Come possiamo difenderci dalle radiazioni nocive?

Sopra e sotto di noi esistono delle radiazioni benefiche e radiazioni nocive: impariamo a proteggere la nostra salute conoscendo le diverse radiazioni presenti in natura. Il Prof. Nicola Limardo per Veggie Channel fa un excursus delle principali radiazioni, descrivendo le loro particolarità ed effetti sulla nostra salute.

Le radiazioni naturali vanno distinte in 2 macro categorie: quelle che provengono dall’alto e quelle che provengono dal sottosuolo

Le radiazioni che vengono dall’alto sono, ad esempio, quelle solari e quelle cosmiche che però, all’essere umano, creano un problema molto limitato. Intorno alla Terra infatti esiste la magnetosfera, ovvero spazio esterno alla Terra nel quale si manifesta l’azione del campo magnetico terrestre. Ci protegge da queste radiazioni, altrimenti mortali.

ADV
verdesativa

Invece le radiazioni naturali che provengono dal basso, non hanno nessuna filtro e quindi sono molto più pericolose. Queste vanno suddivise in ulteriori altre due categorie: le radiazioni Alfa, Beta e Gamma polarizzate e quelle Alfa, Beta e Gamma non polarizzate.

Noi ci focalizziamo soprattutto sulle radiazioni Gamma, questo perché quelle Alfa vengono schermate semplicemente da un foglio di carta e quelle Beta – da un grosso pezzo di legno o da un foglio di alluminio. Quello che c’è in tutti gli ambienti, nelle case, tutto ciò che ci circonda sono soltanto raggi Gamma, radiazioni naturali Gamma. Le radiazioni naturali Gamma hanno un potere ben più forte dei raggi X. È fuor di dubbio quindi che siano pericolose ma i raggi Gamma possono essere polarizzati o meno.

Radiazioni nocive per la salute

Per capire la differenza immaginiamo quello non polarizzato, immaginiamolo come una nebbiolina che c’è ovunque. Quindi se io controllassi le radiazioni che arrivano, per esempio, dal Radon che potrebbe provenire dai materiali da costruzione, lo troverei sicuramente. I valori solitamente sono molto bassi e non si possono annullare. Si consiglia di non superare mai i 0,3 μSv/h (microsievert ora).

Se questa radiazione fosse pericolosa non ci sarebbe vita sulla terra. Non esiste alcun posto al mondo dove non ci sia questa radiazione naturale. Non si può bloccare il Radon, se blocchi il Radon, non puoi fare la doccia. Questo perché attraverso le tubature dell’acqua ne arriva in quantità massicce.

ADV

In realtà il padre del Radon è una radiazione pericolosa, che si chiama Radio 226, e il figlio che il Polonio. Queste radiazioni sono di tipo polarizzato, anziché pensare alla nebbiolina, dobbiamo vederle più come un vortice di energia, o meglio a un tornado in miniatura. Questo è un vero pericolo perché porta ipotermia tiroidea, ovvero un deficit dell’ormone tiroideo (lo si può identificare con una termocamera ad infrarossi), e disturbi cardiaci e respiratori.

La questione del respiro è importantissima perché é incompatibile con il respiro addominale. Una persona che fa yoga o un neonato non può stare su un Gamma polarizzato. Quando un neonato si sposta nel letto di notte, i genitori devono lasciarlo spostare, altimetri si potrebbe danneggiare il cuore, alcuni neonati potrebbero morire di morte bianca.

Quindi noi ci concentriamo unicamente sulle radiazioni nocive Gamma polarizzate provenienti dal sottosuolo.

ADV

Radiazioni benefiche

Esistono invece delle radiazioni benefiche, ad esempio, quelle solari aiutano la miopia. Esistono casi di regressione della miopia grazie alla luce del sole. In modo indiretto sto portando avanti un lavoro, insieme a dei medici oculisti, dove si è visto come l’effetto della luce del sole, addirittura anche delle lampade a largo spettro solare, utilizzate in un modo particolare, possono fornire un aiuto importante. Il sole quindi emette delle radiazioni benefiche.

Da non confondere con le radiazioni dirette che si utilizzano in radioterapia per uccidere il tumore. La società Tera di terapia oncologica con sede a Novara, con il fisico professor Ugo Amaldi (figlio di Edoardo Amaldi che è stato braccio destro di Enrico Fermi) ha creato una struttura a Pavia che si chiama CNAO Agro terapia oncologica. È l’unico centro di eccellenza in Europa insieme ad Hisemberg che distrugge in radioterapia i tumori, senza quasi controindicazioni, attraverso gli ioni di carbone al posto dei raggi X.

Il progetto si chiama Tera, al momento stanno lavorando su questo progetto circa 200 ricercatori. Si tratta dell’utilizzo di un acceleratore lineare e che potrebbe essere impiegato negli ospedali e avrebbe un’efficacia di gran lunga superiore rispetto a quella con i raggi X. È un sistema già in utilizzo in Giappone e io mi faccio portavoce perché sostengo tantissimo questa ricerca. Quindi in questo caso le radiazioni ci permettono di salvare delle vite.

radiazioni dal sottosuolo
radiazioni che provengono dall'alto

Il campo magnetico terrestre ci aiuta moltissimo

Mentre le radiazioni che provengono dall’alto non costituiscono un vero pericolo, quelle invece che provengono dal sottosuolo sono più pericolose. Ad esempio all’improvviso non ci fosse più il campo magnetico terrestre, noi moriremmo subito. Questo perché la fotosintesi clorofilliana si ridurrebbe di 40 centimetri su tutta la crosta terrestre. Il campo magnetico terrestre ci aiuta moltissimo. Addirittura la Nasa lo genera artificialmente nelle navicelle spaziali. Non è sufficiente la tuta spaziale per garantire la salute agli astronauti.

La nostra astronauta Samantha Cristoforetti dell’ESA, che è stata 6 mesi nello spazio, sarebbe stata distrutta, se intorno alla navicella non si fosse riprodotto un campo magnetico simile a quello terrestre. L’esistenza di questo campo magnetico permette di deviare le radiazioni nocive che altrimenti avrebbero un impatto fatale sulla nostra salute.

Nel sottosuolo non c’è un vero pericolo, abbiamo fatto un esperimento alle Grotte di Frasassi dove ci sono dei valori di Radon molto elevati, oltre ai 2000 Bq/m3 (Becquerel per metro cubo). Abbiamo intervistato i dipendenti che lavorano in quel sito per 8 ore al giorno. Nessuno di queste persone si è ammalata di tumore polmonare ma soltanto un po’ di mal di testa.

Quindi il vero pericolo non è il Radon ma un elemento padre e uno figlio del Radon. Le macchine che riescono a differenziare questo tipo di radiazioni, quindi gli spettrometri di massa o il gastomatografo, purtroppo sono abbastanza rari in questo ambito. In realtà il vero pericolo sono le radiazioni gamma polarizzate.

Consigli per la lettura:

Tecnologia quantistica applicata alla particella di Dio. Con una nuova teorizzazione della “Legge del tutto”, Nicola Limardo

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO