Iscriviti ora alla nostra Veggie Newsletter
e scarica subito 5 gustosissime ricette
Vegan by Uno Cookbook!

Veggie life for Veggie people!

Vivere Veggie

  • Pinterest
  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter

Ferro e dieta plant based - IronManager



Non c'è una gran differenza tra vegani e onnivori per quanto riguarda l'assunzione di ferro. Questo perché in una dieta plant based si consumano più sostanze nutritive, più minerali, più vitamine ma anche più ferro. Spiega Francesco Pignatti, conosciuto in rete come IronManager.
 
"Il ferro di origine vegetale è definito non-EME ed è più difficilmente assorbibile dal nostro organismo rispetto al ferro di origine animale, ovvero il ferro EME. Quest'ultimo proviene dal sangue e dai muscoli degli animali. Però questa difficoltà di assorbimento non è una cosa così negativa. Una dieta plant based ci difende dalle sindromi metaboliche e da diverse malattie cardiovascolari. 
 
Osservando gli studi in letteratura, ci sono risultati convergenti rispetto a quella che è la correlazione fra il consumo di ferro e le malattie delle coronarie e malattie cardiovascolari, questo perché nei diversi studi sono state utilizzate diverse forme di ferro. Quando la maggior parte del ferro proveniva da fonti vegetali, ovvero ferro non-EME, l'aumento totale di ferro era correlato con la riduzione delle malattie cardiovascolari. Quando invece la maggior parte del ferro consumato nella dieta proveniva da prodotti di origine animale, quindi ferro EME, in realtà l'aumento totale del ferro era correlato con l'aumento delle malattie delle coronarie e delle malattie cardiovascolari".
 
Video realizzato dalla web-tv Veggie Channel.
 
Regia: Massimo Leopardi

Vota
  • Pinterest
  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
Galleria foto
IronManager








Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere un'ottima esperienza su questa pagina. Cliccando OK ci confermi che sei d'accordo.
OK      Approfondisci