Iscriviti ora alla nostra Veggie Newsletter
e scarica subito 5 gustosissime ricette
Vegan by Uno Cookbook!

Veggie life for Veggie people!

Vivere Veggie

  • Pinterest
  • Facebook
  • Twitter

Il giusto bilancio tra allenamenti e dieta - IronManager



La dieta è lo strumento preponderante per il raggiungimento di obiettivi sportivi ed estetici. Essa va studiata in armonia con il tipo di allenamento da svolgere. Ma quali sono le variabili e i parametri da tenere in considerazione per realizzare quella ottimale? Risponde Francesco Pignatti, conosciuto come IronManager.
 
"Molto spesso la agente dà troppo peso all'integrazione, sopratutto chi è principiante crede che se si fa palestra, non si possono fare le cose a metà strada, e quindi il primo punto di partenza sono il barattolone di proteine, la creatina e gli integratori in generale. In realtà per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati di ricomposizione corporea o di prestazione, il giusto bilancio e l'orchestrazione fra allenamento e linee guida alimentari, quindi la nostra dieta, è assolutamente importante. L'allenamento dovrebbe essere stilato sempre sulla base di quelli che sono obiettivi del cliente, dei suoi dati antropometrici, magari dell'obiettivo di mantenere il peso oppure di perderlo, oppure di sviluppare massa muscolare; la performance, magari l'atleta vuole migliorare la forza sulle grandi alzate, quindi sulla panca, lo squat e lo stacco; oppure vuole diventare più agile, diventare più veloce. Questi sono gli obiettivi del cliente. 
 
Poi per lavorare in particolare sull'obiettivo della ricomposizione corporea, quindi permettere al cliente di aumentare la massa muscolare, oppure di dimagrire, quindi migliorare la definizione, si lavora moltissimo sulla dieta. Il punto di partenza alla base di tutto è il bilancio energetico, quindi le calorie in entrata e le calorie in uscita. Dobbiamo fare in modo che, se l'obiettivo, per esempio, è quello del dimagrimento, le calorie in uscita siano maggiori rispetto quelle in entrata tramite la dieta. E questo si può ottenere tranquillamente con qualsiasi tipo di dieta. E anche la dieta vegana ha degli elementi più calorici rispetto a un'altra. Bisogna prestare particolare attenzione agli alimenti giusti per la nostra dieta, anche per una dieta plant based, per permetterci di essere in deficit calorico rispetto al nostro fabbisogno calorico. 
 
E poi in base a quello che è l'obiettivo del cliente si lavora sulla distribuzione dei micronutrienti: carboidrati, grassi e proteine. Quindi per un atleta di solito si parla sempre  di 1.8 grammi per chilo di peso corporeo per quanto riguarda la quantità o il fabbisogno proteico, quindi sui 50 e 60 grammi di grassi e il rimanente quantitativo di calorie provenienti dai carboidrati. Sappiamo che i carboidrati e le proteine 4 kcal/g, mentre invece i grassi hanno 9 kcal/g. Attenzione anche all'alcol, perché se il nostro obiettivo è dimagrire, 1 grammo di alcol sono 7 kcal e sono calorie sprecate o inutili perché il nostro corpo non le utilizza per l'esercizio fisico. Quindi è importante rendere chiaro questo al cliente, perché magari un aperitivo di troppo può andare a vanificare quelli che sono i nostri obiettivi".
 
Video realizzato dalla web-tv Veggie Channel.
 
Regia: Massimo Leopardi
Editing: Julia Ovchinnikova
 

Vota
  • Pinterest
  • Facebook
  • Twitter
Galleria foto
IronManager








Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere un'ottima esperienza su questa pagina. Cliccando OK ci confermi che sei d'accordo.
OK      Approfondisci