Iscriviti ora alla nostra Veggie Newsletter
e scarica subito 5 gustosissime ricette
Vegan by Uno Cookbook!

Veggie life for Veggie people!

Esperienze Veggie

  • Pinterest
  • Facebook
  • Twitter

L'impegno ecologista di una studentessa vegetariana russa - Anna Ostapenko



L'impegno in campo ecologista di una studentessa universitaria russa verte su diversi fronti. Il primo senza dubbio è quello alimentare spostando la dieta verso un consumo di cibi a base vegetale. Poi viene l'abbattimento dello spreco dei materiali, quindi del riciclo differenziato fino ad arrivare alla meta dello zero waste. In questo video Anna Ostapenko racconta della sua esperienza personale e di come è cresciuta la sua consapevolezza su queste importanti tematiche.
 
Anna Ostapenko: "Studio all'Università "Higher School of Economics". Non studio economia ma storia e come attività sociali ho scelto ecologia e dirigo il club studentesco ecologico presso la mia università. Abbiamo 5-6 membri attivi su base continuativa e fino a 30 volontari che ogni tanto agiscono. Ci occupiamo di raccolta differenziata sul territorio dell'università, di educazione ecologica, cerchiamo di organizzare eventi senza l'uso di piatti di plastica, istruiamo gli studenti, organizziamo lezioni ecologiche nelle scuole. Cerchiamo di far inserire i piatti vegani nella mensa universitaria ma questo è un po' più difficile.
 
Per quanto riguarda la situazione ecologica a Perm, la città nei tempi sovietici era una città chiusa, non facevano entrare gli stranieri, qui si trovavano delle grandi strutture industriali. Il movimento ecologico era sotto il controllo dello stato, c'era una società di protezione della natura che, appoggiandosi al partito comunista, diceva che tutto andava bene, bastava piantare alberi. Il movimento ecologista è nato a Perm negli anni 90. Perché io ho sentito la necessita di questo? Non è che sono andata a misurare i valori dell'aria a Perm, ma nella biblioteca scolastica vedevo i rapporti ecologici, i monitoraggi dei fiumi sporchi e le percentuali alte dell'asma a causa dell'industria petrolifera. Quello che mi ha spinto verso le attività ecologiche sono alcuni attivisti di Perm. Per esempio, ho saputo del concetto Zero Waste, del fatto che da soli si può fare qualcosa di utile per l'ambiente. Sì, è difficile agire sulla qualità dell'acqua nei fiumi o dell'aria intorno a te, ma è possibile rinunciare all'utilizzo delle cose usa e getta, riflettere prima di comprare qualcosa, passare al vegetarismo".
 
Video realizzato dalla web-tv Veggie Channel.
 
Regia: Massimo Leopardi
Editing: Julia Ovchinnikova
 

Vota
  • Pinterest
  • Facebook
  • Twitter
Galleria foto
Viaggio in Russia 2019








Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere un'ottima esperienza su questa pagina. Cliccando OK ci confermi che sei d'accordo.
OK      Approfondisci